Accettazione eredità: i documenti necessari

accettazione eredità

Accettazione eredità: i documenti necessari

Accettazione eredità: atti da adempiere quando si è destinatari di un lascito.

Quando accettiamo un’eredità lo possiamo fare espressamente o in modo tacito.

Nel primo caso l’accettazione deve essere fatta per atto pubblico del Notaio o per scrittura privata, in cui si dichiara di acquisire la qualità di erede.

Nel caso di accettazione dell’eredità non è necessario recarsi in Tribunale, a meno che gli eredi non vogliano accettare con beneficio di inventario.

Se  vogliamo accettare l’eredità con beneficio di inventario, infatti,  è necessario rendere un’apposita dichiarazione che consente di distinguere il patrimonio del defunto da quello dell’erede.

Grazie al beneficio di inventario, l’erede potrà tutelarsi e risponderà di eventuali debiti del defunto soltanto con il patrimonio ereditato.

Documenti per accettazione con beneficio di inventario

Quando il chiamato all’eredità vuole accettare con beneficio di inventario deve rivolgersi al Tribunale e allegare la seguente documentazione:

– certificato di morte in carta semplice;

– certificato di ultima residenza del defunto;

– copia del codice fiscale dell’accettante e del defunto;

– copia del documento d’identità dell’accettante e del defunto;

– autorizzazione del Giudice Tutelare (per gli eredi minorenni, interdetti e inabilitati).

Volete saperne di più o avete bisogno di una consulenza?  Lo Studio Notarile Moccia può aiutarvi. Chiedeteci un appuntamento o un preventivo.

E’ possibile contattare i nostri uffici anche tramite i nostri numeri di telefono, il servizio di SMS dedicato al numero di cellulare: 320 – 20.41.935 oppure potete contattarci dalla nostra pagina Facebook.

No Comments

Post A Comment