Vendite immobili primo semestre 2017: non crescono gli acquisti di abitazioni nuove

Vendite immobili primo semestre 2017: non crescono gli acquisti di abitazioni nuove

La maggior parte degli immobili acquistati nella prima metà del 2017 erano prime case e ancora basso il numero degli acquisti di immobili nuovi o ristrutturati.

Sono alcuni dati che emergono dal Rapporto Dati Statistici Notarili (DSN) – primo semestre 2017 relativo alle compravendite di beni mobili e immobili, mutui, donazioni, società e imprese presentato a Palermo in occasione dell’apertura del 52° Congresso Nazionale del Notariato “#notaio. Garanzia di sistema per l’Italia digitale”.

Nel primo semestre 2017, sono state analizzate 401.432 compravendite di immobili: di queste 300.929 hanno riguardato i fabbricati. In relazione ai fabbricati abitativi, ben il 56,48% degli stessi è stato acquistato usufruendo delle agevolazioni fiscali cosiddette  “prima casa” : in particolare il 49,5% è stato acquistato dai privati e solo il 6,9% dalle imprese.

Ad acquistare la prima casa è maggiormente la fascia di età compresa tra i 18 e 35 anni: il 39,5% dei trasferimenti in crescita del 3% rispetto al 2016.

Anche nel primo semestre 2017 – come nel primo semestre dell’anno precedente – il 55% delle operazioni di acquisto di fabbricati ed il 97% degli acquisti di terreni agricoli e l’85% di quelli edificabili rientrano sotto il prezzo di 100.000 euro.

Si registra un aumento del 2% sui nuovi finanziamenti con garanzia ipotecaria su fabbricati ma resta la propensione ad una certa prudenza ed una bassa propensione al rischio del mondo bancario, visto che oltre il 70% dei mutui erogati, non supera l’importo di 150.000 euro.

Considerando il totale delle operazioni bancarie di finanziamento: il 78% è rappresentato dal nuovi finanziamenti ipotecari (mutui), mentre le surroghe rappresentano il 13,38%. La fascia di età più finanziata è quella da 18-35 e 36-45 anni, a loro sono destinati il 70% dei finanziamenti.

Per quanto riguarda le donazioni, rispetto al 2016, si rileva un calo generalizzato degli atti di donazione, più netto nel campo immobiliare che in quello dei beni mobili.

Quanto alle donazioni di immobili, la tipologia più donata è il fabbricato e rimangono stabili le percentuali relative alle donazioni di piena (52,34% nel 2017 e 52,24% nel 2016) e nuda proprietà (17,55% nel 2017 e 17,29% nel 2016).

State pensando anche Voi di comprare un immobile, magari la vostra prima casa?

Chiedeteci un appuntamento. E’ possibile contattare i nostri uffici anche tramite i nostri numeri di telefono, il servizio di SMS dedicato al numero di cellulare: 320 – 20.41.935 oppure potete contattarci dalla nostra paginaFacebook o attraverso la nostra chat.

Per rimanere aggiornati sulle notizie del mondo notarile e giuridico e sui nostri servizi iscrivetevi alla nostra Newsletter.

No Comments

Post A Comment