L’acquisto di un immobile all’asta

L’acquisto di un immobile all’asta

La crisi economica ha fatto crescere il numero dell’espropriazioni immobiliari e alimentato il mercato delle aste.

Le aste immobiliari offrono la possibilità a chi dispone di capitale da investire di acquistare un immobile a prezzi contenuti.

Dove si trovano le vendite all’asta?

Gli annunci delle aste immobiliari si trovano sulla pagina delle aste del sito web del Tribunale territorialmente competente, quello del luogo dove si trova l’immobile pignorato, o su i numerosi siti specializzati dedicati alle aste.

Per conoscere tutti gli aspetti legati alla vendita all’asta, il soggetto a cui rivolgersi è il custode giudiziario che fornisce tutte le informazioni necessarie. Il custode infatti è colui al quale il giudice affida l’incarico di conservare, amministrare e gestire il bene pignorato.

Ma cosa dobbiamo fare se vogliamo comprare un immobile all’asta?

Una volta scelto l’immobile che ci interessa è importante leggere la perizia redatta dal consulente nominato dal giudice per valutare le condizioni dell’immobile e la quotazione dello stesso.

Il valore di mercato costituirà il prezzo base cui farà riferimento il giudice nel disporre la vendita.

L’asta generalmente è di due tipologie:

– con offerta in busta chiusa: il partecipante dovrà presentare, nel luogo e nei giorni indicati nell’avviso di vendita, un’offerta in busta chiusa contenente l’indicazione del prezzo offerto e una cauzione pari al 10% di quest’ultimo.

– con offerta con incanto: il partecipante dovrà presentare, nel luogo e nei giorni indicati dall’avviso di vendita, domanda in carta legale, una cauzione dell’ammontare indicato nell’avviso unitamente a copia dei documenti richiesti dal relativo bando di vendita, cui dovrà esser fatto riferimento.

Nel caso di vendita senza incanto, occorrerà presentarsi nel luogo indicato nell’avviso di vendita. Se viene presentata una sola offerta superiore di 1/5 al prezzo base, si procede subito all’aggiudicazione. Se vi sono più offerte, si tiene una gara e l’immobile viene aggiudicato a chi ha effettuato il rilancio più alto. In questo caso l’aggiudicazione è definitiva.

È invece provvisoria l’aggiudicazione nel caso di vendita con incanto. Decorsi 10 giorni dalla gara, può essere presentata un’offerta più alta di almeno 1/5 del prezzo di aggiudicazione. Si riapre quindi un’altra gara, questa volta solo tra l’aggiudicatario, chi ha presentato l’offerta in aumento di 1/5 e i partecipanti alla prima gara se interessati, che abbiano versato il doppio della cauzione. A chi non risulta aggiudicatario della gara verrà restituita la cauzione.

Le vendite si svolgono presso sedi diverse dalle aule di Tribunale, ad esempio lo studio di un Notaio delegato dal Giudice della procedura esecutiva a compiere tutte le operazioni necessarie alla vendita all’asta dell’immobile.

Se volete altre notizie sull’acquisto di immobile all’asta o volete essere assisti nell’acquisto di un immobile all’asta, contattateci o chiedeteci un appuntamento.

E’ possibile contattare i nostri uffici anche tramite i nostri numeri di telefono, il servizio di SMS dedicato al numero di cellulare: 320 – 20.41.935 oppure potete contattarci dalla nostra paginaFacebook o attraverso la nostra chat.

Per rimanere aggiornati sulle notizie del mondo notarile e giuridico e sui nostri servizi iscrivetevi alla nostra Newsletter.