CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA

Cessione del ramo d'azienda

CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA

LA CESSIONE DI PARTECIPAZIONI E LA CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA

La cessione del ramo di azienda fa parte delle numerose operazioni che consentono la circolazione di interi patrimoni aziendali.

Due sono le principali possibilità: la cessione di partecipazioni e la cessione del ramo di azienda.

L’azienda può essere composta da molteplici “rami” e alcuni possono andare meglio di altri e, fra le possibilità a nostra disposizione, possiamo vendere i rami più svantaggiati per rinforzare quelli che già vanno bene.

Se la cessione riguarda non l’intera attività ma una parte di essa si parla di cessione di ramo di azienda.

IL RUOLO DEL NOTAIO E LE CARATTERISTICHE DEL TRASFERIMENTO

Il ruolo del Notaio nella cessione di azienda o del ramo di azienda è di fondamentale importanza sia per rendere, sicura, inattaccabile l’operazione stessa sia nella sua funzione di consulenza per spiegare in maniera chiara e trasparente tutte le implicazioni che tale operazione comporta.

Il ramo d’azienda, autonomo sotto il profilo organizzativo rispetto al complesso aziendale, può essere venduto con un contratto di cessione, trasferendo quindi la titolarità da un soggetto (cedente) ad un altro (cessionario).

Il trasferimento può avvenire:

  • da un ditta individuale ad un’altra ditta individuale;
  • oppure da un imprenditore individuale ad una società;
  • o da società a società;

I DATI UTILI

I dati utili, riassunti in un documento unico, dovrebbero riguardare:

  • Attività e passività;
  • Immobilizzazioni materiali e immateriali;
  • Avviamento;
  • Ratei;
  • Dipendenti e i contratti con i collaboratori esterni;
  • Contratti con clienti e fornitori;
  • Bilanci d’esercizio;
  • Cause o controversie in essere;

Si dovrà inoltre aggiungere a questa lista:

  • Libri e scritture contabili;
  • Il libro delle assemblee, del CdA e del Collegio Sindacale se presente;

I contratti dei dipendenti, nonché quelli che prevedono crediti e debiti passano alla nuova azienda.

Il passaggio è pressoché automatico ma scrivere dettagliatamente sul contratto di cessione ogni passaggio è sempre la cosa migliore.

Una volta trovato l’accordo si procede con contratto preliminare dove vengono stabilite tutte le clausole e le regole dell’accordo, nonché l’eventuale penale nel caso una delle parti non volesse portare a termine la procedura iniziata.

Infine, il Notaio, in qualità di pubblico ufficiale, renderà legale e quindi sicuro quanto accordato.