Case. Banca d’Italia: cresce la domanda

case

Case. Banca d’Italia: cresce la domanda

Prezzi fermi ma cresce la domanda delle abitazioni sul mercato. I dati si riferiscono alle case in vendita quarto trimestre 2017 .

Lo segnala la Banca d’Italia nel suo sondaggio congiunturale realizzato su un campione di 1.530 agenzie immobiliari.

La quota di agenzie che ha venduto almeno un’abitazione (83,3%) è aumentata sia rispetto al sondaggio precedente (75,1%), sia nel confronto con lo stesso trimestre del 2016 (80,6%).

La domanda anche per l’ampia accessibilità ai mutui da parte delle famiglie: solo il 15,4% degli agenti segnala alla Banca d’Italia la perdita di un mandato per la difficoltà di ottenere il mutuo da parte del potenziale acquirente.

Negli ultimi tre mesi dello scorso anno, inoltre, la quota di operatori che segnalano pressioni al ribasso sulle quotazioni delle case è tornata ad aumentare.

Nel confronto con la precedente rilevazione, tuttavia, segnala Via Nazionale, si sono rafforzati i segnali di miglioramento della domanda: il numero di agenzie che hanno intermediato almeno un immobile è aumentato e le giacenze degli incarichi a vendere sono diminuite.

I giudizi sulla stabilità dei prezzi, tuttavia, restano prevalenti (67,8% del campione da 71,9% tre mesi prima).

State per comprare casa? Sapete quali sono gli adempimenti da compiere? Lo Studio Moccia può aiutarVi.

Chiedeteci una consulenza o un appuntamento.

E’ possibile contattare i nostri uffici anche tramite i nostri numeri di telefono, il servizio di SMS dedicato al numero di cellulare: 320 – 20.41.935 oppure

potete contattarci dalla nostra pagina Facebook.

Per rimanere aggiornati sulle notizie del mondo notarile e giuridico e sui nostri servizi iscrivetevi alla nostra Newsletter.

No Comments

Post A Comment