Fare credito ai clienti: ai Notai vietato dalla legge

richiesta copia atto notarile

Fare credito ai clienti: ai Notai vietato dalla legge

Non si fa credito ai clienti: ai Notai è vietato per legge. Lo ha ribadito la Cassazione in una recente sentenza (Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 3 maggio – 23 novembre 2016, n. 23886 ).

Il Notaio che anticipa il denaro ai clienti viola il codice deontologico e il credito rappresenta un atto di concorrenza sleale nei confronti del cliente.

Quando si va dal notaio e si chiede la registrazione di un atto o la pubblicazione di un testamento o, ancora, il rogito di una compravendita non si paga solo la parcella al professionista, ma anche le tasse e i bolli dovuti allo Stato: somme che vengono, comunque, affidate al notaio che le versa poi all’Erario quando procede – per conto del proprio cliente – alle incombenze dettate dalla normativa.

Se in questo caso il cliente chiede al Notaio di anticipare la cifra, il Notaio per legge deve negare la richiesta: il Notaio non può far credito!

E’ il cliente che deve pagare i soldi da pagare allo Stato, soldi che non possono provenire dal conto corrente del professionista.

Secondo la Cassazione, “il ricorso al fido del conto notarile per far fronte alle esigenze dei clienti costituiva “trattamento privilegiato” prestato nei confronti della società cliente per fidelizzarla, cioè per indurla a chiedere prestazioni allo studio, disposto a onerose anticipazioni di cassa, piuttosto che rivolgersi ad altri professionisti”.
Se avete bisogno di un consiglio di una consulenza del nostro Studio, contattateci.

Lo Studio Notarile Moccia è a vostra disposizione: contattate il nostro Studio chiedeteci un appuntamento o un preventivo.

E’ possibile contattare i nostri uffici anche tramite i nostri numeri di telefono, il servizio di SMS dedicato al numero di cellulare: 320 – 20.41.935 oppure potete contattarci dalla nostra pagina Facebook.

Per rimanere sempre in contatto con noi e rimanere aggiornati su notizie del mondo notarile giuridico e sui nostri servizi iscrivetevi alla nostra Newsletter.